Rassegna Stampa

.   

 Rassegna Stampa

 

Fatturazione Elettronica

Meteo

PSC - Piano Spiaggia

 Psc

 

.

 

 

Piano di Protezione Civile

SUAP

.

Il portale delle leggi

        .

Locri per immagini

.

facebook

Accessibilità



questo sito e' conforme alla legge 4/2004

C.U.G. - Comitato Unico di Garanzia

Compiti e funzioni del C.U.G.

Con Delibera di Giunta Comunale n. 30 del 24.03.2017, è stato costituito il Comitato Unico di Garanzia CUG della città di Locri.

Il Comitato Unico di Garanzia, all’interno dell’amministrazione pubblica, ha compiti propositivi, consultivi e di verifica e opera in collaborazione con la Consigliera o il Consigliere di Parità. Contribuisce all’ottimizzazione della produttività del lavoro pubblico, migliorando l’efficienza delle prestazioni collegata alla garanzia di un ambiente di lavoro caratterizzato dal rispetto dei principi di pari opportunità, di benessere organizzativo e dal contrasto di qualsiasi forma di discriminazione e di violenza per i lavoratori;

Il Comitato è stato istituito dalla Legge n. 183 del 4 novembre 2010 e sostituisce, unificando le competenze, i pre-esistenti comitati per le pari opportunità e i comitati paritetici sul fenomeno del mobbing.
 
Il CUG redige e trasmette entro il 30 marzo di ogni anno, una relazione dettagliata riferita  all’anno  precedente ai vertici politici ed amministrativi all’ente di appartenenza.  La relazione riguardante l’attuazione dei principi di parità, pari opportunità, benessere  organizzativo, e di contrasto alle discriminazioni e alle violenze morali e psicologiche nei  luoghi di lavoro – mobbing.

Il CUG promuove, altresì, la cultura delle pari opportunità ed il rispetto della dignità della persona nel contesto lavorativo, attraverso la proposta, agli organismi competenti, di piani formativi per tutti i lavoratori e tutte le lavoratrici, anche attraverso un continuo aggiornamento per tutte le figure dirigenziali.

Il CUG opera in stretto raccordo con il vertice amministrativo dell'ente di appartenenza ed esercita  le proprie funzioni utilizzando le risorse umane e strumentali, idonee a garantire le finalità previste dalla legge, che l'amministrazione metterà a tal fine a disposizione, anche sulla base di quanto previsto dai contratti collettivi vigenti.

POTERI PROPOSITIVI

1. Predisposizione di piani di azioni positive, per favorire l’uguaglianza sostanziale sul lavoro tra uomini e donne;

2. Promozione e/o potenziamento delle iniziative che attuano le politiche di conciliazione, le direttive comunitarie per l’affermazione sul lavoro della pari dignità delle persone e azioni positive al riguardo

3. Temi che rientrano nella propria competenza ai fini della contrattazione integrativa ;

4. Analisi e programmazione di genere che considerino le esigenze delle donne e quelle degli uomini (es bilancio di genere);

5. Diffusione delle conoscenze ed esperienze sui problemi delle pari opportunità e sulle possibili soluzioni adottate da altre amministrazioni o enti, anche in collaborazione con la Consigliera di parità del territorio di riferimento;

6. Azioni atte a favorire condizioni di benessere lavorativo;

7. Azioni positive, interventi e progetti, quali indagini di clima, codici etici e di condotta, idonei a prevenire o rimuovere situazioni di discriminazioni o violenze sessuali, morali o psicologiche – mobbing-  nell’amministrazione pubblica di appartenenza.

POTERI CONSULTIVI

FORMULARE PARERI SU:

1. Progetti di riorganizzazione dell’Amm. di appartenenza;

2. Piani di formazione del personale ;

3. Orario di lavoro, forme di flessibilità lavorativa e interventi di conciliazione;

4. Criteri di valutazione del personale;

5. Contrattazione integrativa sui temi che rientrano nelle proprie competenze.

POTERI DI VERIFICA

1. Sui risultati delle azioni positive, dei progetti e delle buone pratiche in materia di pari opportunità;

2. Esiti delle azioni di promozione del benessere organizzativo e prevenzione del disagio lavorativo;

3. Esiti delle azioni di contrasto alle violenze morali e psicologiche nei luoghi di lavoro –mobbing;

4. Assenza di ogni forma di discriminazione, diretta e indiretta, relativa al genere, all’età..nell’accesso, nel trattamento e nelle condizioni di lavoro, nella formazione professionale, promozione negli avanzamenti di carriera e sicurezza del lavoro.

ALLEGATI

Costituzione CUG - D.G.C. n°30 del 24.03.2017

 

Regolamento CUG Città di Locri

 

Verbale n. 1/2017 CUG

  locriComune di Locri - Via G. Matteotti, 152 - tel. 0964  391406 - fax 0964.21688   -  Partita Iva 00138500806  -  PEC: ufficioprotocollo.comunelocri@asmepec.it

HTML 4.01 Valid CSS
Pagina caricata in : 0.508 secondi
Powered by Asmenet Calabria